[video_player type=”youtube” style=”1″ dimensions=”560×315″ width=”560″ height=”315″ align=”center” margin_top=”0″ margin_bottom=”20″ ipad_color=”black”]aHR0cHM6Ly95b3V0dS5iZS85N29uZVhYbEJZVQ==[/video_player]

Parlando delle vitamine del gruppo D è sicuramente fondamentale approfondire l’argomento del colecalciferolo (ovvero vitamina D3) e dell’ ergocalciferolo (ovvero vitamina D2) anche se è solo quest’ultima che viene sintetizzata a livello cutaneo, anche grazie all’azione dei raggi ultravioletti.

La Vitamina D e i benefici per la nostra Pelle

La produzione cutanea dipende dall’esposizione raggi solari e rappresenta la principale fonte di vitamina D e addirittura è sufficiente a coprire il fabbisogno dell’adulto.

L’azione della vitamina D è simile a quella degli ormoni steroidei e si esplica a livello del metabolismo del calcio e del fosforo, infatti regola la formazione delle ossa e dei denti.

All’interno dell’organismo e dell’intestino facilità l’assorbimento del calcio e agisce notevolmente sul sistema immunitario e sugli organi emopoietici anche, ovviamente, a livello cutaneo.

Interviene nella sintesi della melanina, dell’insulina e della prolattina.

La vitamina B è presente in pochi alimenti e tutti di origine animale e a maggior contenuto di grassi quindi:

  • pesciOlio di fegato di merluzzo
  • olio di fegato di merluzzo
  • tuorlo
  • latte e latticini
  • interiora

E’ contenuta negli alimenti in maniera “stabile” in quanto cottura e processi di produzione non ne modificano l’attività né la biodisponibilità.

Solo alcuni farmaci e l’alcol possono interferire con l’assorbimento e l’utilizzazione di questa vitamina, la cui carenza produce, nelle forme più conclamate, due quadri patologici caratteristici con manifestazioni soprattutto a carico del tessuto osseo e dello scheletro quindi:

  1. il rachitismo nei bambini
  2. la Condromalacia o osteomalacia negli adulti(ossa molli e deformi).

Sintomi minori di ipovitaminosi (oltre quelli che si incontrano sempre nel metabolismo del calcio e del fosforo )si manifestano con

  • tetania
  • aumento di infezioni
  • irritabilità
  • inappetenza
  • sudorazione eccessiva
  • Negli anziani soprattutto fragilità ossea.

il Fabbisogno giornaliero di Vitamina D

Il fabbisogno giornaliero va da 0 a 15 mg indifferentemente per  uomini e donne e ,attenzione, il valore 0 significa la produzione di vitamina ottenuta attraverso i raggi ultravioletti e della luce solare.

Luce solare che dovrebbe essere quasi totalmente sufficiente a coprire il  fabbisogno della maggior parte della popolazione.

Ciao e al Prossimo MiniLive!

[feature_box_creator style=”1″ width=”” top_margin=”” bottom_margin=”” top_padding=”” right_padding=”” bottom_padding=”” left_padding=”” alignment=”center” bg_color=”#fdfcf3″ bg_color_end=”#fdfcf3″ border_color=”#2646f4″ border_weight=”1″ border_radius=”5″ border_style=”” font_size=”9″ font_font=”Helvetica” font_color=”#000000″]

Mi chiamo Lorenzo Mauro, laurea in Fisioterapia – Esperto in Educazione alimentare e alimentazione nello Sport  (Regione Lazio n.76377) , abilitato alla predisposizione di Planning alimentare per sportivi e non. Collaboro con www.aiutomenopausa.com e In questa serie di Video parlerò di Alimentazione, Ginnastica posturale e Fisioterapia.

Sono video brevissimi (infatti li abbiamo chiamati “Mini Live” e questo è il 28°ML) ma l’intento (voglio ricordarlo sempre) è

1.  Concentrare informazioni

2. Dare  consigli, suggerimenti o provocare anche solo qualche secondo di riflessione … per esempio  su cosa potresti cambiare nelle tue abitudini quotidiane per stare meglio.

[/feature_box_creator]


Dott. Lorenzo Mauro
Dott. Lorenzo Mauro

Laurea in Fisioterapia - Tirocinio Formativo all'Estero e in Italia -Specializzato e Titolare di Corsi di Ginnastica Posturale - Esperto in Educazione Alimentare e Alimentazione nello Sport ( Regione Lazio n.76377) Clicca qui e vieni a trovarmi su Instagram