Menopausa? A quali sintomi devi fare caso

 

Forse nell’ultimo anno il flusso mestruale è stato un po’ ballerino e, per capire se stai entrando in menopausa, questo è uno dei sintomi che per primo compare nel periodo che la precede .

I cicli mestruali tendono anche ad accorciarsi con frequente aumento del flusso mestruale poichè, con il calo del progesterone e ciò che ne consegue, compare un aumento della fragilità e dell’assottigliamento della mucosa uterina con sanguinamenti più facili.

Hai iniziato ad avvertire delle strane vampate di calore accompagnate da abbondante sudorazione (imbarazzante se capita ad eventi sociali), irrequietezza, tachicardia, ansia, insonnia: questi sono alcuni dei sintomi più comuni e visibili che annunciano che qualcosa sta cambiando.

 

Ma se sei ancora giovane

non è affatto semplice capire che questi sintomi sono effettivamente il campanello d’allarme della premenopausa

Mi ricordo un’amica di circa 40 anni che , certa di stare entrando in menopausa precoce (madre e zia avevano vissuto la stessa esperienza) dopo 4 mesi di interruzione delle mestruazioni andò dal suo medico per una visita di routine.

Scoprì di essere incinta, tra parentesi, piuttosto preoccupata dalla notizia: era già madre di 3 figli!!

La realtà è che è sempre inaspettata quella sensazione, quasi di smarrimento,  che ti prende quando te lo dicono

Per cui per capire se stai entrando in menopausa  è importante informarsi ma, qualsiasi sintomo anomalo tu possa avvertire, è opportuno avvalersi della diagnosi del tuo medico di fiducia.

E’ stato messo sul mercato un kit in tutta  Europa  disponibile dal 2013

Lo hanno creato alla Monash University, l’Università  australiana che ha una sede anche a Prato in Italia.

Il nome che gli è stato dato è “Practitioner Toolkit for Managing the Menopause” tradotto è

il primo kit progettato per diagnosticare e gestire la menopausa.

Se ti interessa consultarlo  è in inglese e lo puoi trovare quì

L’International Menopause Society sta promuovendo  l’uso di questa risorsa, che è gratuita, in tutto il mondo presso gli studi medici, ospedali e cliniche

Susan DavisLa Prof.ssa Susan Davis,che ha guidato i ricercatori per la messa a punto di questo Kit, spiega:

Ci sono molte linee guida dettagliate disponibili sulla menopausa, ma la realtà è che la maggior parte dei medici non ha il tempo di sfogliare un rapporto di 40 pagine  quando ha solo 5 o 10 minuti disponibili per una paziente”

In effetti c’è da dire che è raro trovare un medico che ti chieda tutta la tua storia clinica e quella della tua famiglia. Normalmente si limitano a chiederti informazioni generiche per darti soluzioni abbastanza standard.

e aggiunge, sempre  la Davis:

  quanta confusione esiste riguardo la determinazione dell’inizio della menopausa e la prescrizione di trattamenti adeguati”.

“C’è poca formazione in questo settore anche per i neolaureati. Dunque c’è necessità di linee guida semplici, pratiche e attuali

0 Comments