Aerobica o Anaerobica?: La Ginnastica più efficace in Menopausa

Qualche giorno fa ho incrociato un’amica che si stava facendo una camminata a passo sostenuto…

Ginnastica Efficace…Aerobica o Anaerobica?

Mi raccontava che era ormai un anno che camminava quasi tutti i giorni per 40/45 minuti.

Dopo essere entrata in menopausa, circa 2 anni prima, aveva cominciato a “lievitare” e non capiva come mai, visto che non aveva cambiato abitudini, nemmeno alimentari, e non era una mangiona.

Per cui aveva seguito il consiglio del suo medico: “faccia un po’ di movimento, una bella camminata tutti i giorni o ogni volta che è possibile”

Stava meglio, si sentiva più attiva, aveva più voglia di fare e sicuramente le era migliorato l’umore poiché si sentiva gratificata per essere riuscita a mantenere questo impegno con se stessa ma….c’è un MA…

Con tutto l’impegno che ci metteva, era riuscita a perdere sì e no un chilo…in un anno!!!

In realtà non aveva seguito nessuna dieta o regime alimentare perché pensava che fosse sufficiente essere costanti nell’affaticarsi tutti i giorni per 40 minuti…e poi NON era una mangiona!!

Non aveva intenzione di smettere ma…non sapeva cosa fare per avere risultati migliori

L’ Attività Fisica definita Aerobica comprende tutte quelle attività che si basano sulla resistenza protratta nel tempo (bassa intensità – lunga durata) e sono:

camminare a passo sostenuto

correre

andare in bicicletta

cyclette

nuotare

marciare etc..

spesso consigliate in menopausa perché, considerati i cambiamenti che subiamo con il climaterio e lo scombussolamento ormonale aiutano a migliorare:

il sistema cardiovascolare

l’apparato cardiorespiratorio e polmonare

ha benefici sull’umore

 

 

La camminata a passo sostenuto è un attività fisica meglio definita come Aerobica

La prima cosa che le dissi fu che doveva, prima di tutto, cambiare alimentazione

In Menopausa c’è una rivoluzione ormonale che comporta molti cambiamenti, spesso diversi per ogni donna.

Ti faccio un esempio: una donna normopeso che non ha mai avuto problemi sul mantenersi in forma.

A 30 (anche 40) anni sgarrare su quantità (e qualità) di cibo lo pagavi poco, nel senso che bastavano un paio di giorni di “Dieta del minestrone” o qualsiasi altra “dieta fai da te” per perdere velocemente quel paio di chili in più.

Questo semplicemente  perché il nostro metabolismo viaggia alla grande da giovani ma quando si avvicina la menopausa cambia tutto!

Ed è fondamentale accompagnare questa nuova fase di vita con nuove abitudini che, con un po’ di buona volontà, ti aiuteranno a prendere meglio coscienza di te stessa.

In fondo nella nostra vita di donne abbiamo sempre tanto speso per gli altri (figli, mariti, genitori etc.) è giunto il momento di cominciare a spendere per noi stesse: tempo e attenzioni

 

 

About The Author

Claudia e Silvana

Claudia e Silvana Longhino